DARE VOCE ALLE EMOZIONI

“…insegnare l’alfabeto delle emozioni è un processo simile a quello in cui si impara a leggere, poiché comporta la promozione della capacità di leggere e comprendere le proprie ed altrui emozioni e l’utilizzo di tali abilità per comprendere meglio se stessi e gli altri…”
(D.Kindlon, M.Thompson – “Intelligenza emotiva per un bambino che diventerà uomo”)

@Notte Verde 22-09-2018 – Piazza Saffi – Forlì – Centro Parole Diverse

Felicità, rabbia, sorpresa, disgusto, paura, piacere: quanti tipi di emozioni diverse si possono provare in una stessa giornata?

Le emozioni sono risposte adattative dell’organismo alle sollecitazione ambientali. Sono segnali fisiologici, indipendenti dalla nostra volontà, che il corpo e la mente ci inviano per metterci in guardia da un pericolo, per farci partecipare a qualcosa di bello o aiutarci a prendere una decisione.

Quando i bambini raccontano, nelle loro poche o tante parole ci sono  paure, preoccupazioni, gioia, entusiasmo che meritano l’ascolto da parte dell’adulto. E’ pertanto necessaria una alfabetizzazione emotiva, che insegni ai bambini a descrivere le proprie emozioni e a dare loro un nome.
Imparare a identificare le emozioni, distinguerle, conoscerle per poterle vivere e gestire con maggiore tranquillità sono competenze emotive fondamentali per ogni bambino.

Cosi si può apprendere che non esistono emozioni positive ed emozioni negative, esistono emozioni piacevoli o spiacevoli; ci sono comportamenti invece che scaturiscono da queste emozioni, e che i bambini possono imparare a gestire esprimendole in modo adeguato. Per far questo devono conoscerle ed accettarle.

Nei laboratori di educazione alle emozioni i bambini imparano a governare la loro rabbia, la tristezza, la gioia, a trasformare i loro pensieri negativi in pensieri utili e costruttivi, a riconoscere ed esternare il proprio mondo interiore.

Offrire ai bambini spazi di conoscenza, espressione, confidenza con le proprie emozioni, attraverso attività manuali e creative, accompagnate da un adulto a verbalizzare ciò che accade dentro se stessi,  è quindi  fondamentale per il benessere psicologico e per prevenire stress e disturbi d’ansia.

Dott. Carlo Ghezzi

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...